Salta al contenuto

Consulta i prodotti realizzati dalle scuole dei Laboratori del Sapere Scientifico che documentano i percorsi didattici basati sul modello LSS

Contenuto con Grado Scuola primaria » 1° anno

IC DON MILANI – Orbetello (GR) - Scoprire con i sensi...gli oggetti e le loro proprietà

Questo percorso ha coinvolto le due classi prime del plesso. Accompagnati dal personaggio fantastico di Marilù e dal suo kamishibai, i bambini hanno osservato vari materiali (strutturati e non) e hanno cercato di descriverli utilizzando i 5 sensi.

I.C. RITA LEVI MONTALCINI DI LUCIGNANO (AR) - Siamo invasi dalla ... simmetria

Percorso sulla simmetria partendo dall’esperienza diretta su ciò che ci circonda e continuando con il role playing e la produzione scritta. Per le varie attività abbiamo poi usato degli specchi, il geopiano e un’app dedicata per tablet. Nel percorso gli alunni, con le loro ipotesi e riflessioni, si sono poi spostati autonomamente dal concetto di simmetria bilaterale a quella radiale constatando anche le differenze tra l’asse di simmetria interno ed esterno ad una figura. Infine il mondo della...

I.C. SESTINI – Agliana (PT) - Dalla realtà alle forme

Questo percorso si colloca nel curricolo verticale di matematica, classe prima e fa riferimento ai seguenti traguardi per lo sviluppo delle competenze:
✓ riconoscere alcune comuni forme del piano e dello spazio;
✓ denomina alcune figure intuendone caratteristiche geometriche;
✓ sperimenta, anche con riferimento a misure non convenzionali, la possibilità di misurare alcune grandezze;
✓ esprime le proprie idee e inizia a tener conto di punti diversi dal proprio.
Con...

I.C. SESTO FIORENTINO 3 (FI) - Guardiamoci intorno: alla scoperta degli oggetti e delle loro proprietà

Partendo dall'osservazione di oggetti di uso comune, i bambini vengono guidati all'osservazione sistematica del mondo che li circonda. Questo primo percorso di scienze, che si affronta in classe prima, ha inoltre l’obiettivo di arricchire il lessico e potenziare le capacità linguistiche. Per rendere gli alunni autonomi nelle descrizioni, già dalle prime settimane di scuola, cioè prima di acquisire le abilità di letto-scrittura, si è scelto di utilizzare i simboli in associazione...

I.C. DON MILANI - Prato - Oggetti e materiali: osserva e gioca!

Il percorso inizia nel giardino della scuola con l’osservazione dell’albero di melograno e dei suoi frutti. Prosegue in classe con l’allestimento del museo degli oggetti , la libera esplorazione, manipolazione descrizione di ogni oggetto/ gioco secondo richieste opportune: com'è se lo guardo? Com'è se lo tocco? I bambini sono indirizzati così all'individuazione di “ parole proprietà” che si sono arricchite man mano che si è proceduto nell'osservazione degli oggetti e che...

I.C. CENTRO STORICO PESTALOZZI – Firenze - Tra statistica e probabilità

Percorso interdisciplinare (italiano, matematica, introduzione al pensiero razionale).
Riconoscere le lettere dell’alfabeto. Saper associare i fonemi ai grafemi rappresentanti le lettere e viceversa. Riconoscere il valore posizionale delle lettere all’interno delle parole. Riconoscere una relazione biunivoca tra oggetti e quantità. Saper leggere e interpretare i dati presenti in un grafico statistico. Capire l’importanza del valore posizionale dei simboli (lettere e numeri) nei sistemi...

I.C. FRANK-CARRADORI – Pistoia - Aspetta ... che me lo immagino

Questa esperienza riguarda un centinaio di alunni di quattro classi prime, collocate in quattro scuole primarie. Le insegnanti hanno deciso di organizzare insieme un percorso che possa essere utile al conseguimento di abilità di calcolo mentale, visto che si tratta di una competenza di importanza cruciale nello sviluppo delle capacità matematiche e non facilmente raggiungibile, almeno da una parte di alunni. L'obiettivo è quello di accompagnare i bambini nella costruzione delle strategie...

I.C. FERMI – Serravalle Pistoiese (PT) - Dalle operazioni costruite a mano alle operazioni pensate

La fiaba,così vicina al mondo dei bambini, ha permesso di far capire loro che la matematica è uno strumento indispensabile alla conoscenza della realtà. Gli alunni in un clima sereno e giocoso hanno migliorato la loro capacità di comunicare e confrontarsi tra loro, si sono sentiti coinvolti nel loro percorso di apprendimento raggiungendo risultati migliori di quelli previsti e soprattutto sviluppando una flessibilità mentale e operativa maggiore rispetto a quella che solitamente emerge con...
Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie