Salta al contenuto

Consulta i prodotti realizzati dalle scuole dei Laboratori del Sapere Scientifico che documentano i percorsi didattici basati sul modello LSS

I.C. MARTIRI DI CIVITELLA - Civitella in Val di Chiana (AR) - Che problema c'è?

Il seguente percorso è la sintesi di una sperimentazione didattica interdisciplinare e di un'attività di ricerca/azione dalla classe prima alla classe quinta sul testo problematico. Le attività presentate sono diverse e calibrate a seconda dell'età dei ragazzi, ma "la storia" , le immagini, il raccontare, il narrare, l'inventare sono il filo conduttore di tutto il percorso.

I.C. N. PISANO – Pisa - Salviamo le forme

Nel percorso effettuato gli alunni, partendo dall'osservazione e dalla manipolazione degli oggetti reali, hanno analizzato le principali forme solide, scoprendone le caratteristiche, classificandole e nominandole. Attraverso attività pratiche-laboratoriali, i bambini hanno costruito, con l’utilizzo di materiale di recupero, la struttura del cubo, del parallelepipedo e della piramide a base quadrata, facendo emergere le diversità tra il “pieno” e il “vuoto” e cogliendo quindi le...

I.C. MASSA 6 – Massa (MS) - Una settimana a mensa: indagine sui gusti e i consumi alimentari in una scuola a tempo pieno

Gli alunni della scuola primaria a tempo pieno di Mirteto - Massa sonostati coinvolti in una indagine statistica che ha interessato i loro consumi e le loro preferenze relativi a una settimana di mensa scolastica. Ciascuna classe, dopo la raccolta dei dati con una modalità comune, ha elaborato un proprio percorso educativo-didattico per conoscere e poi acquisire dimestichezza con le fasi e gli strumenti di un'indagine statistica con proficui collegamenti interdisciplinari.

I.C. FRANK-CARRADORI – Pistoia - Capire la realtà: percorso verso la formazione consapevole del pensiero proporzionale - Prima fase

Questo percorso nasce dalla necessità di rivedere le modalità operative con le quali affrontare la proporzionalità. Il pensiero proporzionale che con naturalezza e spontaneità permette ai ragazzi di organizzare e valutare le loro scelte, e di formulare giudizi, si « BLOCCA, SI SCONTRA » con tutto ciò che in merito viene solitamente proposto in classe. Per altro un uso snello e consapevole della matematica relativa deve essere una competenza irrinunciabile per ciascuno. Nel...

I.C. GARIBALDI – Capolona-Subbiano (AR) - NUMERI FAVOLOSI

Il percorso didattico si è proposto di avvicinare gli alunni, di una classe prima della scuola primaria, ai numeri attraverso la lettura di fiabe della nostra tradizione. I numeri hanno incontrato le fiabe per quasi tutto l’anno scolastico con un approccio laboratoriale che ha coinvolto direttamente gli alunni e con una metodologia che ha dato un importante contributo alla costruzione dei concetti fondamentali della matematica rendendo significative le scoperte dell’intelligenza numerica...

I.C. GARIBALDI – Capolona-Subbiano (AR) - BOLLENDO , BOLLENDO

Questo percorso cerca, attraverso una serie di semplici ma concreti esperimenti, di far comprendere agli alunni il fenomeno naturale dell’ EVAPORAZIONE attraverso cui l’acqua passa dallo stato liquido allo stato aeriforme. Si parte dal far comprendere cosa succede all’acqua quando è portata all’EBOLLIZIONE. Grazie agli esperimenti fatti con il distillatore si potrà far comprendere agli alunni anche un altro importante fenomeno quello della CONDENSAZIONE (i bambini potranno avere chiaro...

I.C. SCARPERIA E SAN PIERO – Scarperia (FI) - Esplorando il mondo delle api

Lo scopo di questo progetto è quello di portare i bambini a conoscenza del meraviglioso mondo delle api, dell'importanza che questo magnifico insetto ha per l'equilibrio della natura, della bontà dei suoi prodotti e dell'effetto benefico che essi producono per il nostro organismo. Attraverso questo percorso nel mondo della natura si vorrebbe compiere un piccolo passo verso la consapevolezza dell'importanza di avvicinarsi ad essa, di comprenderla e rispettarla. In un mondo...

I.C. FERMI – Serravalle Pistoiese (PT) - hot wheels

L’attività, condotta in una classe seconda nel secondo quadrimestre, ha avuto il suo avvio come applicazione dello studio della proporzionalità ed è proseguita con l’applicazione della geometria della circonferenza. Partendo dall'osservazione di oggetti di uso quotidiano e delle ruote dentate, gli alunni sono stati stimolati nello sviluppo dello pensiero critico e, cercando di creare alcuni ingranaggi, hanno utilizzato le proporzioni, gli strumenti di misura e la geometria del...

I.C. PIAZZA AL SERCHIO (LU) - Esperienze di Problem Solving

Abbiamo tentato un approccio sul problem solving partendo da presupposto che un problema è un compito che lo studente può capire, e risolvere con le conoscenze e le procedure di cui dispone L’aspetto più importante non è dunque il problema in sé, ma il processo con cui l’alunno giunge alla soluzione.
Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie