Salta al contenuto

Consulta i prodotti realizzati dalle scuole dei Laboratori del Sapere Scientifico che documentano i percorsi didattici basati sul modello LSS

I.C. MARCONI – Campiglia Marittima (LI) - L'oca Nuvola, un'amica dei laghetti di Tufaia

La programmazione annuale delle sezioni che utilizza come sfondo integratore “La scuola all’aperto” ci ha portato in varie uscite didattiche all’osservazione della natura che ci circonda.
In particolare i giardini pubblici del nostro paese ci hanno offerto diversi spunti di riflessione.
In questo luogo ci sono due laghetti con pesci ed alcuni volatili: tra queste presenze un palmipede in particolare si è fatto notare anche con il suo starnazzo come saluto .
I...

I.C. MARCONI – Campiglia Marittima (LI) - Lo spazio in cornice

Quest'anno il tema scelto per il laboratorio scientifico è stato lo spazio.
Con lo spazio infatti i bambini si rapportano, si misurano di continuo, agiscono, esplorano, costruiscono le loro conoscenze.
Per scoprire le caratteristiche dello spazio e i problemi della localizzazione è opportuno stimolare i bambini ad esplorarlo, viverlo, osservarlo, occuparlo, rappresentarlo.
Sono stati effettuati giochi di movimento con il corpo e giochi ritmici per sviluppare le prime...

C.D. D. ALIGHIERI – Piombino (LI) - Il piano cartesiano

Dalla teoria alla pratica, dal concreto al concetto. L’attività è stata realizzata in una classe quinta di 27 alunni molto eterogenea, in cui risultano iscritti 3 bambini con certificazione da L 104 e 3 con attestazione di BES per motivi vari riconosciuti dalla normativa vigente. L’UdA è iniziata con attività ludiche e di osservazione e scoperta dello spazio aula come parte di piano cartesiano, per arrivare gradualmente ad attività più complesse e formali che hanno facilitato il corretto...

C.D. D. ALIGHIERI – Piombino (LI) - Il codin(g) di Lello

Attraverso un approccio ludico e a basso contenuto tecnologico, i bambini hanno sperimentato il pensiero procedurale e si sono cimentati nella risoluzione di problemi. L’approccio del LSS ha permesso di creare un ambiente di apprendimento inclusivo e stimolante, in grado di promuovere le potenzialità di ciascuno. Gli alunni si sono avvicinati in modo informale e ludico ad un nuovo linguaggio, utile a “leggere” aspetti di realtà e a risolvere problemi in modo logico e ordinato, utilizzandone...

I.C. N.PISANO MARINA - For...Mare

IL PERCORSO CHE E’ STATO PROPOSTO E SVILUPPATO DAI BAMBINI DI TRE E QUATTRO ANNI, E’ FONDATO SU UNA DIDATTICA LEGATA AD ESPERIENZE LUDICHE. IL PROGETTO SI INSERISCE NEL CURRICOLO VERTICALE DI CIRCOLO, HA CARATTERISTICHE DI TRASVERSALITA’, HA COINVOLTO TUTTI I CAMPI DI ESPERIENZA ED IN PARTICOLARE “LA CONOSCENZA DEL MONDO”. PARTENDO DA UNA SIMPATICA FILASTROCCA ABBIAMO INTRODOTTO LE FORME GEOMETRICHE ATTRAVERSO I PERSONAGGI DELLA STORIA. DOPO UNA FASE DI DRAMMATIZZAZIONE ABBIAMO ANALIZZATO...

I.C. G. TALIERCIO - Carrara (MS) - Raggruppo e conto

Attraverso il raggruppamento di oggetti (tappi di plastica, cubi colorati) si confrontano le quantità, per arrivare ad associare la quantità al numero. Attraverso l'uso dei tappi di plastica e della linea dei numeri si passa a ordinare i numeri. Si introducono le addizioni e il concetto di decina.

G.CARDUCCI - La spiaggia

Abbiamo deciso di proporre ai nostri alunni/e la scoperta, con la metodologia dei Laboratori del Sapere Scientifico, della spiaggia, un ambiente appartenente al loro paese e a tutta la costa del nostro Comune, un ambiente in grado di far sentire loro un senso di appartenenza territoriale. In essa hanno guardato con occhi “nuovi” i suoi piccoli tesori (la sabbia e le conchiglie in particolare), li hanno manipolati a lungo, ci hanno giocato ed hanno costruito, divertendosi, nuove conoscenze.

G.CARDUCCI - Un anno con Macchia e Scintilla

Attraverso il desiderio di “prendersi cura”, l’osservazione libera e guidata di due pesciolini, che hanno vissuto in sezione per tutto l’anno scolastico, i bambini/e hanno preso coscienza delle loro caratteristiche, della loro struttura morfologica e dei loro comportamenti, attraverso una didattica laboratoriale ed inclusiva. Hanno, inoltre, appreso a confrontarsi nelle attività con il gruppo dei pari e ad usare un linguaggio consapevole e corretto.
Nell’ultima del percorso hanno...

I.C. L. DA VINCI – Castelfranco di Sotto (PI) - FIORI E SENSI: Dall’esplorazione alla classificazione

Il tema dei fiori ha stimolato l’interesse e la curiosità dei bambini e dell'insegnante. L‘alta varietà delle specie e la reperibilità nel contesto di vita quotidiana, hanno permesso di avere a disposizione una buona varietà di fiori con i quali sviluppare più laboratori esperienziali.
Siamo partiti dall’osservazione libera, per passare a quella guidata e arrivare a cooperazioni più complesse come la classificazione scegliendo criteri diversi (colore, forma, grandezza,…..) ....

I.C. L. DA VINCI – Castelfranco di Sotto (PI) - «LA ROSA» (Dalla filastrocca dei giorni della settimana…alla rosa)

A partire dalla “Filastrocca dei fiori” si è notatol'interesse dei bambini per i fiori nominati nella filastrocca. Questo interesse è stato lo spunto per la progettazione del percorso. Si è cercato, quindi, attraverso delle conversazioni nel grande gruppo di capire quali fossero i fiori più familiari.
Il fiore scelto è stato quello più conosciuto dai bambini: la rosa.
Sono state progettate sette fasi, ognuna divisa
in una prima parte di osservazione del fiore...
Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie